Cristo Risorto

Il Cristo Risorto

In legno policromo, di scuola napoletana, il simulacro nella sua plastica attuale risale al XVIII sec. I recenti lavori di restauro, finanziati dalla Confraternita con l'aiuto di pochi fedeli, hanno però evidenziato la presenza di parti risalenti al XVII sec. Il restauro ha anche messo in luce le diverse tecniche utilizzate per la realizzazione dell'opera. Il Cristo è stato scolpito in un unico tronco in legno, mentre il manto e la nuvola sono stati realizzati con legno scolpito e tela iuta. Il Cristo viene utilizzato da sempre per il Rito de S'Incontru, rimane esposto alla pubblica venerazione per quindici giorni a partire dal giorno di Pasqua.